Centro Studi Federico Caffè

Associazione di promozione culturale

Il Centro Studi Federico Caffe' fu istituito nel 1974 presso l'Universita' di Roskilde, Danimarca,
su iniziativa di un gruppo di ricercatori italiani e scandinavi presenti in quella universita'.
Agli inizi si e' concentrato su attivita' di ricerca, insegnamento e mediazione culturale
sui paesi dell’Europa del Sud e sul Mezzogiorno d’Italia in particolare,
per estendere successivamente il proprio ambito di interessi ai paesi mediterranei, del sud-est asiatico e dell’America Latina. Il Centro ha avuto il ruolo di coordinamento di diverse reti di istituti universitari italiani,
europei ed extraeuropei, ed ha gestito la realizzazione di numerosi progetti europei
(Med Campus, Alfa, Erasmus, Tempus, Jean Monnier, ecc.) e italiani (il rapporto sul Mediterraneo per conto del CNEL, ecc.).
La crescente presenza di attivita' di ricerca ed insegnamento in Italia ha dato di recente luogo alla costituzione
di una Associazione Culturale di promozione sociale Centro Studi Federico Caffe' in Italia (Roma).
L’Associazione italiana coordina ed organizza eventi culturali legati al dibattito politico culturale
sulla linea del pensiero sociale di Federico Caffe' (Colloqui Federico Caffe'), promuove e contribuisce a progetti di ricerca
sui temi dell’economia e delle politiche sociali, offre proposte formative e di consulenza
nello spirito di una cultura e di un pensiero rivolto ai problemi della vita quotidiana delle persone e con il ruolo di consigliere dei cittadini,
costituisce il polo europeo dell’ Universita' del Bene Comune in Danimarca ed in Italia
con offerte formative rivolte agli interessi e bisogni della societa' civile (associazioni, cooperative,
altra economia, insegnanti, piccoli produttori, ecc.).
Di queste attivita' rilievo particolare assumono quelle rivolte all’intercultura, alla mondialita', ed alla dimensione euro mediterranea
tra le quali l’area Adriatica assume particolare significato.
Dal 1991 il Centro Studi Federico Caffe' elabora il Rapporto sul Mediterraneo.

Bruno Amoroso e Federico Caff�